Venti anni di psicodrammi

21 Apr

Tutto ha inizio il 27 Marzo 1994, gli Ex-Comunisti confluiti nel PDS formano la multicolore alleanza dei progressisti che va dagli ex Socialisti usciti indenni da Tangentopoli esplosi in diversi partitini politici fino a Rifondazione Comunista.

Quest’allegra “Macchina da guerra” è talmente convinta di vincere le elezioni che porta avanti una campagna elettorale blanda e discutibile che li porterà alla prima sconfitta contro la coalizione di Silvio Berlusconi.

La sconfitta fu talmente traumatica che Massimo Dalema cannibalizzò l’allora segretario del partito: Achille Occhetto, il quale fu additato come responsabile di una sconfitta che invece andava addebitata a tutta la classe politica della Sinistra Italiana che non aveva capito che il Paese stava cambiando.

Il Governo dura poco, poco meno di 300 giorni ma perchè cade?

Cade perchè venne inviato un invito a comparire a Silvio Berlusconi il 22 novembre 1994 proprio nei giorni in cui il presidente del consiglio presiedeva una conferenza internazionale sulla criminalità organizzata a Napoli.

Berlusconi in teoria doveva essere un semplice teste ma la Stampa Italiana e di riflesso quella internazionale lo misero sul banco degli imputati e se pure tutto finì in una bolla di Sapone questo innescò le tensioni con la Lega Nord e portò il Governo a cadere sulla riforma delle pensioni.

Cosa accade dopo?

I Progressisti alleandosi con l’arcinemico Lega Nord formano un governo definito Tecnico con Dino Dini che 10 mesi dopo fa approvare con i voti della Sinistra la riforma delle Pensioni che avevano tanto osteggiato e che per molti versi è ancora più dura di quella proposta dal Governo Berlusconi, la schizofrenia si affaccia sulla Sinistra Italiana…

La Sinistra si spezza ed i Comunisti votano contro il Governo insieme con Alleanza Nazionale!

Il Governo barcolla ed in meno di 4 mesi cade dopo una serie di duelli Rusticani tutti fatti in casa tra gli uomini degli ex-Comunisti, ricordo con orrore le lacrime di coccodrillo versate tra i banchi dei traditori durante la seduta della camera.

Si va ad Elezioni e Prodi mette insieme un nuovo carrozzone che va dai Cattolici ex Democristiani a Rifondazione Comunista…

Dura due anni perchè nel 1996 ancora una volta Rifondazione Comunista vota con la destra durante l’approvazione della legge finanziaria.

E allora via Prodi ed in sella chi? Ma ovviamente Massimo Dalema , proprio lui, proprio lo stesso che assassinò politicamente Occhetto adesso liquidava anche Prodi.

Dalema fa due governi, il primo per portarci in guerra nel Kossovo, e be, senza di noi come avrebbe fatto la NATO?

Poi il secondo Governo Dalema che durerà la bellezza di quattro mesi e mezzo, tutti utilizzati per capire che i suoi compagni di Partito non lo vogliono.

E allora che si fa? Si va ad elezioni?

No, la sinistra è divisa da mille guerre intestine e piuttosto che prendersi la responsabilità di aver paralizzato il Paese per quattro lunghi anni ed andare ad elezioni decide di Inventarsi il Governo Amato.

Andare ad elezioni avrebbe voluto dire far vincere Berlusconi e quindi avanti così!

Nasce il Governo e va alle camere a chiedere la Fiducia senza nemmeno essere certi di avere i numeri.

Durerà un anno, un anno fatto di psicodrammi e mal di pancia ad ogni legge, ma va bene così, tutto è meglio di Berlusconi.

E quindi Elezioni!

Vince il centrodestra e gli Italiani si sorbiscono due Governi Berlusconi, governi che se qualcuno non fosse stato preso a litigare sul nulla non ci sarebbero stati, bastava votare una legge sul conflitto di interessi.

Ma Berlusconi era l’unico modo di prendere voti per una certa sinistra, che purtroppo in Italia era maggioritaria, eliminarlo avrebbe voluto dire sparire insieme a lui…

A Maggio 2008 torniamo a votare nauseati da Berlusconi e Co. E gli Italiani ridanno fiducia al Centrosinistra, più compatti che mai, talmente compatti che chiamano la allegra brigata: “L’Unione”.

Con un nome così con può che durare tutta la legislatura!

Dura due anni giusti…

Furono, a memoria d’uomo, i due anni più litigiosi della storia della Sinistra Italiana, e come poteva essere diverso quando metti insieme Mastella, Rosy Bindi e Fausto Bertinotti?

Eh si, ancora una volta, dopo una serie di voltafaccia, la Sinistra Italiana pensa bene di riportarsi dietro Bertinotti, lo stesso che li aveva mandati a casa le volte precedenti, per essere certi che il governo duri gli vanno incontro portandosi dietro i Cattolici Integralisti!

Tutto per un solo motivo: Piuttosto che far vincere Berlusconi andiamo al governo con chiunque ci sta e paralizziamo il paese, meglio il nulla della Destra.

Meravigliosi!

Dureranno due anni dicevamo, due anni in cui tra una lenzualata del Ministro Bersani contro il Governo che rappresenta ed una serie di capriole del Governo stesso si inventeranno un po’ di nuove tasse.

Alla fine Mastella fa cadere il governo sull’onda degli scandali che lo travolgono; Mastella noto per essere un arlecchino della Politica che praticamente ha appoggiato qualsiasi Governo di destra e di Sinistra negli ultimi 15 anni, da ministro della Giustizia viene coinvolto in una serie di inchieste che alla fine fanno cadere il Governo.

Ma non dovevano essere gli onesti?

Il Resto è storia recente.

Quello che è accaduto in questi giorni lo abbiamo visto tutti.

Una sinistra incosciente, disunita, cannibale che è assolutamente incapace di fare qualsiasi cosa.

Ha Prima trombato Marini, fondatore del PD; Poi Prodi, simbolo dell’antiberlusconismo e Dio in terra per i Democratici Italiani; Potevano votare Rodotà, il nuovo che avanza, sedeva in parlamento tra i Comunisti quando io avevo i pannolini….

Almeno era dei loro!
No, prendono un anziano signore di quasi 90 anni, lo trascinano al colle e lo eleggono Presidente della Repubblica.

Il PD si Spacca ancora una volta, in fondo sono solo 26 anni che lo fa continuamente.

Che accadrà?

Personalmente spero che il PD muoia, spero che coloro che ancora si sentono di Sinistra vadano con Vendola e diano vita ad un VERO partito di Sinistra che non voglia andare al governo a tutti i costi, un partito in grado di attrarre tanti di quei Grillini che in realtà stanno li solo perchè non esiste una vera Sinistra Moderna e Riformatrice.

Spero che gli altri se ne vadano con Renzi e Monti e che insieme ci diano un’alternativa a questa Destra Italiana che fa schifo più ancora di questi Sbaraccati di Sinistra.

Il Movimento cinque stelle?

Oggi esce sconfitto, ha giocato su tutto o nulla ed ha perso, ci sta, ma una sconfitta come questa da forza ad un movimento di rottura come questo ed i parrucconi della Politica Italiana lo sanno…

Fabik

Annunci

2 Risposte to “Venti anni di psicodrammi”

  1. pablo 23 aprile 2013 a 15:46 #

    • fabik74 23 aprile 2013 a 16:02 #

      Grazie del commento Pablo.
      Non dimentichiamo che Napolitano sta nelle istituzioni da 60 anni e non è esente da colpe.
      Fatto salvo questo mi è piaciuto molto il suo discorso e spero che alle parole faccia seguito con i fatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Io non uscirei mai, sì, per negligenza, un affronto non ben lavato, la coscienza, gialla ancor di dormita, nell'angolo dell'occhio, con l'onore gualcito, gli scrupoli in ginocchio, ma io proceso e sono, in piena lucentezza, piuma d'indipendenza, pennacchio di franchezza.

CodiceSociale

Se è illegale per un uomo provvedere a se stesso, come si può pretendere da lui che resti nel giusto…?!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: