Tag Archives: PD

Elezioni Amministrattive – Chi ha vinto?

28 Mag

Molti di noi oggi guardano i risultati elettorali e cercano di capire chi ha vinto e chi ha perso. Ovviamente i media mainstream si affanano ad urlare che il Movimento cinque stelle ha perso,  che è stato ridimensionato, che è crollato e così via.

Ma sarà vero? E se i Cinquestelle sono implosi allora chi ha vinto?

Veniamo ai Grillini, visto che l’attenzione dei media ricade su di loro è giusto analizzare più a fondo i dati che li riguardano.

In parte che hanno perso è vero perchè:

  •  E’ vero perchè pagano la pessima figura che hanno fatto prima con il vergognoso confronto televisivo con Bersani, in cui da un lato del tavolo c’era una persona che argomentava e dall’altro due persone che si limitavano a riportare quanto deciso altrove dando poi la pessima impressione di aver come unico scopo quello di umiliare l’uomo e non di essere li per confrontarsi seriamente.
  • pagano la storia degli scontrini, delle fatture, dei rimborsi e compagnia cantante, una storia che si inquadra nel dissenso di pochi parlamentari nei confronti di un regolamento interno poco chiaro, nato dall’ignoranza su quelli che erano i reali emolumenti dei Parlamentari, ora qualcuno dei neoeletti prima ha accettato di guadagnare 2500 euro al mese e poi si è attaccato alla virgola del regolamento per scroccare qualcosa in più… E che i media hanno gonfiato come una mongolfiera questa storia, cavalcandola. Ma se pure i media in molti casi sono fazioni dalle mie parti si dice che l’albero senza il vento non si muove…
  • Poi pagano il normale assestamento dopo la sbornia delle precedenti elezioni, è chiaro che un assestamento doveva esserci, nel loro caso è stato più vistoso perchè sono un movimento giovane ed il loro elettorato deve ancora cristallizzarsi, di conseguenza basta poco a spostare l’ago della bilancia e visto che fino ad ora, non solo per colpa loro, i Cinquestelle hanno fatto tanto teatrino e poca Politica allora è inevitabile che ora l’ago segni rosso.
  • Le continue sparate sul Blog di Grillo poi fanno il resto, la politica dell’insulto fa male al paese, la hanno praticata per anni gli esponenti del centrosinistra e della sinistra ottenendo come risultato di gonfiare il Berlusconismo, ottenendo la sistematica cancellazione di Movimenti, Partiti e leader di Sinistra perchè offendere e demonizzare va bene per attirare l’attenzione, ma quando l’attenzione la hai su di te non puoi limitarti a perseverare in una posizione priva di contenuti o peggio, con dei contenuti che non emergono perchè si è troppo impegnati a parlare delle mostruosità degli altri. Una delle cose che insegnano ai leader americani quando partecipano ai dibattiti pubblici è di non chiedere mai all’avversario cosa intende fare e comunque di non spostare mai l’attenzione su di lui, nemmeno per offenderlo. Questo perchè l’attenzione la devi tenere su te stesso, Grillo invece continua su queta strada e non fa altro che conservare il nocciolo duro dei suoi elettori ed allontanare tutti gli altri.

A mio avviso elementi hanno fatto perdere voti ai cinque stelle, in tutta onestà, secondo me devono aggiustare il tiro ma non hanno molto da preoccuparsi visti gli avversari…

Dicevo che è solo parzialmente vero perchè se guardiamo alla storia delle elezioni amministrative vediamo:

  • Il PD ha storicamente un appeal fortissimo in queste tornate elettorali, lo ha perchè a livello locale molto spesso hanno governato bene, nel PD però tanti amministratori capaci, volenterosi ed onesti non arrivano alla ribalta nazionale perchè l’apparato del partito non è nato sui territori, i dirigenti sono tutti delfini di qualcuno calati dall’alto ed hanno una paura fottuta di quei politici bravi ed onesti che hanno una base elettorale, e questa non è una cosa da poco perchè il Porcellum il PD lo ha indirettamente salvaguardato perchè con le preferenze persone come questi amministratori locali diventano indispensabili, con il porcellum invece li possono tenere dove stanno. Non dimentichiamo che lo stesso PDL ha faticato e non poco ad accaparrarsi amministrazioni locali nei primi dieci anni di Berlusconismo e questo perchè il PD o come si chiamava allaora era molto radicato e spesso lo era grazie a Politici validi.
  • Storicamente nelle elezioni loali c’è una fortissima tendenza a rieleggere i sindaci ed i presidenti che si ripresentano, non è una tendenza solo Italiana ma accade in tutte le amministrazioni che prevedono la possibilità di governare per due mandati. Ovviamente il meccanismo fa si che chi governa utilizzi il primo mandato per guadagnare consensi ed il secondo per fare le cose scomode ed in taluni casi per rubare.

Questo vuol dire che è molto difficile per un nuovo movimento come il M5S affermarsi in queste tornate elettorali, diciamo che entrare nelle giunte è il primo passo.

In ultima analisi il M5S ha perso consensi anche per sue responsabilità ma chi ci dice che è crollato MENTE SAPENDO DI MENTIRE.

Per quanto riguarda PD e PDL spenderò solo poche righe perchè è inchiostro virtuale sprecato parlare di loro, è inutile che facciano propaganda dicendoci che il mondo si è ribaltato, che loro vincono alle amministrative perchè sono bravi proprio perchè, come ho spiegato sopra, i meccanismi delle elezioni amministrative gli sono estremamente favorevoli.
In realtà dovrebbero preoccuparsi, e molto, dell’astensione perchè loro dall’astensione difficilmente pescheranno il Jolly in futuro, se quella gente andrà a votare non andrà a farlo per loro, almeno in larga parte.

In fine vorrei cantare il De profundis agli amici della Lega che ormai non prendono i voti nemmeno alle amministrative, la loro gente non li vota nemmeno più per i consigli locali… 

Loro si che un esamino di coscienza devono farlo…

Annunci

Salario di Cittadinanza

2 Mag

Quello che mi accingo a scrivere oggi è qualcosa che fa male anche a me, qualcosa che molti non condivideranno ma allo stesso tempo è qualcosa che è meglio mettere immediatamente sul piatto della bilancia perchè ignorare argomenti come questo non fa altro che danneggiare ulteriormente la coesione del paese e devastarne l’economia.

Uno degli argomenti principe del M5S alle elezioni politiche è stato quello del salario di cittadinanza. In sostanza si dice che lo Stato deve garantire a chi, per colpe non sue, non è in grado di trovare un lavoro e di sostenersi. Di per se è un’affermazione condivisibile, non certo da parte di chi ha un animo Liberale e crede che lo Stato debba aiutare ma non essere assistenziale ma in generale credo che nessuno avrebbe da obiettare qualora una misura simile fosse sostenibile.

Ci sono svariati motivi per cui una legge simile in Italia sarebbe a dir poco catastrofica, cerchiamo di sviscerarli assieme.

Questa legge andrebbe ad incrociarsi e legarsi indissolubilmente con lo Ius Soli, questo è il principio per cui i Bambini nati in Italia sono Italiani a prescindere. Una delle leggi che probabilmente questo governo approverà è relativa proprio a questo diritto, tale diritto implica che le migliaia di donne gravide che arrivano in Italia sul barcone della disperazione partoriranno un figlio Italiano e questo comporterà anche il diritto al ricongiungimento familiare quindi il diritto del padre di venire in Italia. In questo caso poi si dovrebbe pagare il Salario di Cittadinanza ad entrambi?  L’argomento è spinoso e non mi addentro oltre, per quanto sia personalmente favorevole allo Ius Soli gli intrecci con altre eventuali leggi mi preoccupa.

Un’altro dubbio mi viene in relazione alla sostenibilità di un provvedimento del genere. Un paese che non riesce nemmeno a pagare la cassa integrazione a chi il lavoro lo avrebbe anche come fa a pagare anche chi il lavoro non lo ha? Parliamo di miliardi di Euro ogni anno, non basta ritirare i Militari dalle missioni, non basta non comprare gli aerei, parleremmo comunque di cifre minime rispetto al costo di un provvedimento simile.

Il terzo ed ultimo dubbio lo ho sul Meridione. Ora, io sono Calabrese; amo la mia terra, sono orgoglioso delle mie origini e so per certo che umanamente non siamo secondi a nessuno ma diversamente da molti Meridionali come me io non giro la testa dall’altra parte per non vedere i difetti ormai  atavici della mia gente. Tante volte ho visto gente del Sud come me avere un moto d’orgoglio e difendere l’indifendibile. Lo so benissimo che noi conosciamo bene i mali della nostra terra e che non tutti questi mali possono essere combattuti dalla gente comune. Altresì non sopporto il Fatalismo tipicamente meridionale per cui ci si rassegna a tutto, per cui pur non essendo complici ci si gira dall’altra parte per il quieto vivere. Alla fine se vuoi rimanere al sud devi accettarne il sistema e diventarne parte. Io non lo ho mai accettato e non lo accetterò mai perchè so che possiamo essere migliori di così.

Dopo questa premessa esprimo il mio pensiero, è una frustata al cuore e me la do da solo. Cosa accadrebbe, in Calabria per esempio, se venisse istituito il salario di cittadinanza?

Succederebbe che la gente verrebbe incentivata al lavoro Nero, tutti a prendere il salario dello stato ed arrotondare se non arricchirsi con lo stipendio a nero. Ma ci saranno controlli mi direte, ed io non rispondo, amaramente sorrido…

No, un provvedimento del genere sarebbe il colpo di grazia alla dignità di un popolo già prostrato da una realtà balorda ed avvilente.

Vi prego non fatela questa legge, salvate le casse del paese e salvate la dignità del mio popolo e se davvero volete aiutarci allora date al Sud una vera DIGNITA’, dateci infrastrutture, servizi funzionanti, collegamenti con il resto del paese e sopratutto… Dateci Legalità ed una vera lotta alle collusioni con la criminalità. Dateci la possibilità di mettere in pratica la nostra intelligenza e non trattateci come pezzenti in cerca di elemosine.

Fabik

Io non uscirei mai, sì, per negligenza, un affronto non ben lavato, la coscienza, gialla ancor di dormita, nell'angolo dell'occhio, con l'onore gualcito, gli scrupoli in ginocchio, ma io proceso e sono, in piena lucentezza, piuma d'indipendenza, pennacchio di franchezza.

CodiceSociale

Se è illegale per un uomo provvedere a se stesso, come si può pretendere da lui che resti nel giusto…?!